PDA

View Full Version : Il perché del successo di Lost.. e calo di ascolti..



Unlocke
05-19-2007, 08:09 AM
Leggo spesso sui perché del successo di Lost. Generalmente leggo sempre motivazioni legate alle qualità creative di questa serie. E su questo non ci sono dubbi. Ma io vorrei soffermarmi su un altro aspetto decisivo e poco sottolineato.

L'aspetto storico in cui Lost è comparso.

(quello che segue è più o meno un thread che ho già postato in un forum, ce però non ha nulla a che vedere con lost, ma mi sembra stupido cambiarlo necessariamente, inoltre sono interessato a questo discussione tra appassionati veri di Lost)


Io penso però che il vero segreto del successo di Lost sia da ricercare soprattutto nel periodo storico che stiamo vivendo. Un periodo che gli uomini di oggi vivono come incerto, confusionario, caratterizzato da insicurezze e pericoli. E' inutile che si dica che ci sono stati periodi più insicuri e pericolosi. Non conta nulla. La gente pensa che sia uno dei periodi più difficili da vivere da parecchi anni a questa parte. Io penso che sia certamente il più infelice periodo dal dopoguerra ad oggi. L' onda lunga dell'ottimismo, della voglia di ricominciare, della speranza è finita ormai. La forza inerziale si è consumata definitivamente. Ora l'umanità deve trovare nuovi ma soprattutto veri obiettivi, nuove direzioni. Ha la tecnologia, ha il controllo quasi di tutto, eppure si sente di non poter controllare assolutamente nulla. Tutta la tecnologia che ci circonda non ci fa più toccare la polvere della terra, non ci fa più sentire i sapori naturali, i veri prodotti di questo pianeta.
Non c'è più l'energia scaturita dall'uscire da qualcosa di brutto. Ormai è finita. Ora l'uomo sta cercando di capire in quale altra fase deve entrare, dove deve andare.

Lost è tutto questo!

Una piccola umanità, variegata, rappresentativa di un po' tutto il pianeta, che si ritrova unita (internet, blog, etc.) costretta a dover sopravvivere. Si ritrova in questa isola (con tutti gli elementi del pianeta: terra, aria, fuoco e, soprattutto, acqua) a causa di un incidente legato alla tecnologia. E qui un'insicurezza paradossale: la natura è sempre più forte della tecnologia. E ci fa tornare sempre, con improvvisa accelerazione, con i piedi per terra.

E lo spettatore ci si è riconosciuto in questa umanità. Ne condivide lo sconforto, l'indecisione, l'insicurezza.

Per le stesse motivazioni penso sia spiegabile il successo di Matrix o di libri come quelli di Terzani. Matrix cos'è se non una presa di coscienza che c'è qualcosa nel mondo che non va. Che abbiamo preso la strada sbagliata della tecnologia a tutti i costi.

Lost ci ha fatto riassaporare il gusto delle noci di cocco prese da un albero, del sudore, della sabbia. L'isola che ha vita, che ha delle connessioni particolari con alcuni dei losties, è la Terra che sta lanciando il proprio grido d'aiuto...o il suo finale urlo di vendetta.

Ness1uno
05-19-2007, 12:29 PM
Concordo in tutto.
Inoltre guardiamo anche il palinsesto tv delle fiction, perchè anche quello conta. Abbiamo 230 serie mediche (a cui se ne aggiungerà un'altra di JJ Abrams purtroppo). Altre 125 fatta di polizieschi tra cui metà fatta di sparatorie e omicidi e l'altra metà fatta di polizie scientifiche che risolvono, guarda caso, tutti i casi.
Poi che abbiamo? Soap opera, che si dividono in due: quelle per casalinghe/vecchiette e quelle per teenager/bambine poco sveglie.
Il resto? Il resto ci sono quelle fiction "per tutta la famiglia" (Un medico in famiglia, Camici bianchi, guardia costiera, di finanza, carabinieri, ausiliari del traffico...ormai fanno la fiction su chiunque al mondo).
Voglio dire, c'è abbastanza squallore in giro.
Lost, ma non solo Lost, fa parte di quelle RARE fiction che danno una sferzata di "novità". Vedi anche 24, OZ, Prison Break, 4400, ecc ecc. Sono tutte serie che se non altro sono "innovative".

attlan
06-08-2007, 03:12 PM
ciao Agenlina, a proposito complimenti per l'altro topic sulla Lost Experience, ovviamente sono anche io un super fanatico di Lost, per cui mi va bene tutto pultroppo :o

Invece Francesca, dissento dalla tua opinione. La terza serie ha sicuramente dipanato molti misteri e creati altri, e su questo sono d'accordissimo, ma tutto il mondo all'interno della botola è finito con la seconda serie e di risposte ce ne hanno date ben poche. Proprio perchè fisicamente la stazione Cigno è andata distrutta, avrebbero dovuto secondo me dare delle risposte piu complete, anzi, delle risposte a priori.

Il telespettatore che ha visto andare in frantumi il pernio principale della seconda serie, con tutti i suoi interrogativi si sente secondo me un po preso per il c..o.

Cos'erano i numeri? A cosa serviva la Blastdoor Map? Come si sono salvati Desmond e Co? A cosa serviva l'incidente di chiusura? Perchè gli abitanti del Cigno erano sopravvissuti alla Purga? Perchè gli altri non si sono impadroniti della stazione Cigno? Qual'era il significato dei geroglifici?

Noi forumisti conosciamo diverse risposte, vuoi per la lost experience vuoi per i numerosi fermoimmagini presenti nei vari siti, ma il telespettatore medio rimane con un quintale di dubbi tra cui si fa strada la consapevolezza che molti di essi non verranno svelati.

Francesca
06-08-2007, 03:31 PM
dissenti pure non c è problema :D
Sono convinta che verrano spiegati in qualche modo.. con Fb ecc, per questo do per scontato, sempre secondo il mio punto di vista, che sentiremo ancora parlare di queste cose

Il telespettatore medio quale ero io un paio di mesi fa... se ha seguito bene Lost.. sa a priori come verranno spiegati successivamente le cose e sa pure che Lost finirà sempre col dubbio... (Ed io ero convinta di questo fino dal 1 episodio della 1° stagione)

Poi ci possono essere le persone che si stancano e li mandano al quel paese questo è ovvio.

Locche
06-08-2007, 03:48 PM
In effetti anche a me sono mancati quegli argomenti che così tanto mi avevano appassionata nella seconda serie tuttavia sono sicura che tutto alla fine avrà un senso e il puzzle, per usare una metafora usata dagli autori, verrà completato!
Come Locke sono una donna di fede! ;)

refound
06-08-2007, 04:42 PM
Da una parte mi sono goduto come un pazzo la terza serie perché ha avuto un pò meno (anche se per me ancora tropii) fb sui Losties e un pò più di info su questi maledetti Altri che mi perseguitavano da 2 anni e dei quali non sapevo quasi niente.
Comunque un pò di ragione c'è l''ha anche Attlan. Il continuare a creare nuovi misteri, senza mai praticamente risolverne nessuno, se aumenta l'attenzione dei più "malati" (e noi siamo qui a dimostrarlo), allontana quelli che vogliono dedicare ad un telefilm solo quello che si dovrebbe dedicare ad un telefilm (se non fossimo malati).
Il prolungare il tutto per altri tre anni non è un gran segno in questa direzione.
Infine, come farà un poveretto che decide di mettersi a vedere la storia a questo punto? Bene avrebbero fatto a procedere a passi successivi: risolto un mistero, avanti un altro.

Ness1uno
06-09-2007, 01:25 AM
Noi forumisti conosciamo diverse risposte, vuoi per la lost experience vuoi per i numerosi fermoimmagini presenti nei vari siti, ma il telespettatore medio rimane con un quintale di dubbi tra cui si fa strada la consapevolezza che molti di essi non verranno svelati.

Infatti il "telespettatore medio" non esiste in Lost.
Lost o lo sei "accanitamente" oppure, riferendomi al telespettarore superficiale, si rompe dopo 2 puntate e non lo guarda più.

freex
06-09-2007, 01:42 AM
sarà che non sono un gran divoratore di telefilm...ma a me la cosa non ha toccato minimamente.

Mi sono avvicinato a lost controvoglia, perchè tutti i miei amici erano inscimmiatissimi, ma non è che l'idea di assuefarmi ad un telefilm mi sconfifferasse...diventare "dipendente" :D , etc...

Questo per dire....non è che cercavo un bel telefilm, cercavo una bella "cosa".

I telefilm li ho visti fin dagli anni '70 (per modo di dire, nel 1980 avevo 5 anni), ora siamo nel 2007, sono cambiate un po' di cose....

Ci sono 1.000.000 di telefilm "normali", 10.000.000 di telefim pallosi, una decina belli (forse meno), poi c'è lost che è geniale. E per lost intendo Lost, Lost experience, e qualunuqe cosa verrà in futuro.

Ci mancherebbe, capisco perfettamente gli altri punti di vista. Capisco che chi per questioni di tempo, chi per internet a singhiozzo, chi per altre ragioni, non si può godere in toto questa meraviglia..
Capisco anche chi non ha nessuno di questi problemi, ma non apprezzala scelta degli autori/creatori...che dire....mi spiace per voi!

Io , vi giuro, me lo stra-stra-godo, in tutte le sue sfaccettature.


P.S:
Che idea, prendere i telespettatori, soggetti "passivi", coinvolgerli in un gioco..... sembra il living theatre con gli attori che scendono in mezzo alla gente e interagiscono con il pubblico...una genialata che ha fatto epoca direi..

attlan
06-11-2007, 01:44 AM
Infatti il "telespettatore medio" non esiste in Lost.
Lost o lo sei "accanitamente" oppure, riferendomi al telespettarore superficiale, si rompe dopo 2 puntate e non lo guarda più.

Uhm, io temo che invece siamo una minoranza, e comunque di spettatori pultroppo ne ha persi parecchi.

A me Lost piace molto così com'è intendiamoci, stavo solo cercando di capire uno dei motivi per cui c'è stata una così forte diminuzione di audience

Ness1uno
06-11-2007, 11:53 AM
Per il motivo che ti ho spiegato. Lost non va guardato semplicemente, va vissuto e capito. Dr House è attualmente una delle serie più viste. Perchè? Perchè mica la devi capire. La devi vedere e basta.
Serie "innovative" come 24, Lost, Heroes, ecc ecc hanno una storia MOLTO ingarbugliata e devi segue OGNI MINIMO dialogo per non perderti qualcosa. Questo alla stra-grande maggioranza delle persone non va, non gli interessa.
Da qui il calo. Perchè all'inizio tutti incuriositi e la guardano tutti, poi ovviamente rimangono "solo" gli appassionati (che non sono pochi). Se parli con un tipico "spettatore superficiale di serie tv" (quello che guarda House, ecc ecc) ti dirà: "si Lost l'ho seguito quasi tutta la prima serie...carino...però è lento mi sono stufato e poi non c'ho capito niente...ma che era la botola?"

haylda
06-12-2007, 11:45 AM
sarà che non sono un gran divoratore di telefilm...ma a me la cosa non ha toccato minimamente.

...
Ci mancherebbe, capisco perfettamente gli altri punti di vista. Capisco che chi per questioni di tempo, chi per internet a singhiozzo, chi per altre ragioni, non si può godere in toto questa meraviglia..
Capisco anche chi non ha nessuno di questi problemi, ma non apprezzala scelta degli autori/creatori...che dire....mi spiace per voi!

Io , vi giuro, me lo stra-stra-godo, in tutte le sue sfaccettature.

P.S:
Che idea, prendere i telespettatori, soggetti "passivi", coinvolgerli in un gioco..... sembra il living theatre con gli attori che scendono in mezzo alla gente e interagiscono con il pubblico...una genialata che ha fatto epoca direi..
Per me è lo stesso!!!
Quando l'anno scorso ho scoperto tutto questo mondo limitrofo... sono impazzita... e sono approdata a questo forum per disperazione.. non trovando persone malate come me, con cui scambiare le idee..

Lost non va guardato semplicemente, va vissuto e capito.
Dr House è attualmente una delle serie più viste. Perchè? Perchè mica la devi capire. La devi vedere e basta.
Serie "innovative" come 24, Lost, Heroes, ecc ecc hanno una storia MOLTO ingarbugliata e devi segue OGNI MINIMO dialogo per non perderti qualcosa. Questo alla stra-grande maggioranza delle persone non va, non gli interessa.
Concordo!
Spesso si vede la tv mentre si cucina e/o si mangia.. e naturalmente in questo modo si perdono dettagli importanti...
Lost è un telefilm con tutte le caratteristiche del film da vedere al cinema, dove non stacchi mai gli occhi dallo schermo.
E' stato girato, infatti, addirittura con la pellicola per i film
Io ho avuto la fortuna di vederlo dall'inizio incollata al video... quando ancora la rai non l'aveva trasmesso..
così l'ho apprezzato da subito...

Poi la cultura televisiva che sta prendendo sempre più piede è quella della "pappa pronta" senza sforzo..
Tutto e subito... senza neanche volersi spremere un pò il cervello...
Questa è la realtà attuale... anche perché la tv è sinonimo di svago... che è sinonimo di fare meno sforzo possibile...
Mi viene il paragone della vacanza fatta sdraiati in panciolle senza far niente o facendo il tour massacrante nell'antico Egitto alzandosi alle 5 di mattina per una settimana..
Scelte e gusti diversi..
Io preferisco la seconda, perché arricchisco la mente, mi tempro e colleziono esperienze meravigliose, oltre ad ore ed ore di sonno mancanti.:D ... ecco perché mi ritrovo a "vivere" Lost da ogni sfaccettatura..
E sono stracontenta di essere qui con voi a parlarne!!! :D

MM is lost
06-12-2007, 12:17 PM
conosco molti che guardano lost in modo sporadico o che nn visitano nessun forum o che aspettano la programmazione rai(è roba da matti anche per me) e che cmq ne sono entusiasti,certo perdono qualcosa ma alla fine le cose che sappiamo noi le sanno pure loro,certo che in una serie così lunga dopo un pò le cose te le dimentichi,ma alla fine c'è una spiegazione per il tutto e ritengo che le vicende si aprano e si chiudano alla fine della serie.
per esempio secondo me nn serve aver visto tutta la prima stagione per conoscere lost,era importante per inquadrare i personaggi e farci capire che nn era un'isola normale,ma al fine della storia abbiamo solo scoperto una botola scoprendo dopo che ce ne erano altre 6,per cui niente di così importante come sembrava alla fine della prima stagione;per cui ritengo nn ci sia differenza di conoscenza fra noi malati e la gente che lo segue sporadicamente(che nn son pochi come credete).

Ness1uno
06-12-2007, 12:27 PM
Non sono d'accordo con te. I tuoi amici sanno ben poco di Lost. In Lost basta che ti perdi una puntata e già sei indietro anni luce.

Barbamamma
06-13-2007, 04:25 AM
quando si guarda lost... devi stare proprio concentrato! nella prima serie ( che a livello di atmosfere e colpi di scena è stata paurosa) non mi sarei alzata dal divano neanche per raccogliere biglietti da 100 euro...è coinvolgente , ti strappa il fiato... e poi è una cosa che continua.... cioè non è che finisce la puntata , spegni la tv e chi s'è visto s'è visto....nooooo lost continua nella tua mente , perchè pensi , ripensi , colleghi...e poi quale altra serie ti offre miliardi di spunti ( letteratura , filosofia , ecc ecc ) ....

Ciao! Su questo e tutti gli argomenti che avete messo sul piatto, concordo in pieno.
Ho cominciato a seguire Lost senza troppo entusiasmo, poi quasi senza rendermene conto ero attaccata allo schermo con occhi sgranati e divoravo le puntate a ritmo incessante. Quando ho cominciato anche a leggere il forum e lostpedia, tutto questo si è trasformata in una esperienza a 360 gradi dove l'emozione non finisce con la fine delll'episodio, ma continua e si arricchisce con gli spunti che questo ti da per approfondirne gli argomenti.
Ecco anche perchè questo è un forum diverso da tanti altri che sono in giro. Qui mi è capitato di farmi due risate per battute varie, ma anche di imparare molto di letteratura, scienza, ecc.
Più volte ho fatto i complimenti a quei forumisti che citano o linkano fatti storici, letterari, di filosofia con accuratezza e grandi proprietà di linguaggio!

Francesca
06-13-2007, 07:45 AM
Mi associo...

Io l'ho visto fino dalla prima puntata della prima stagione, mi ricordo quando è iniziato ho detto.. come non c'è sigla passa solo il logo... mhh mhh già mi piace, era diverso

all'inizio mi confondevo isola combinata con FB, ma poi mi sono abituata, e quando mi distraevano dall'ascolto, dicevo cavolo cosa ha detto accidenti.. capivo che non potevo perdere un solo istante perché non avrei capito nulla di quello che succedeva dopo... alcuni dei miei amici compresa mia sorella.. ci hanno tolto le mani perché perdevano episodi e non riusciva a seguire...

Quest'estate vogliono rivederla :D (meglio che non ci sono se no svelo tutto)

Lost è innovativo, sembra un Film no un telefilm, partendo dai personaggi alla regia alla musica... è un complesso di cose che rendano lost lost

Altri telefilm tipo Gres'y o che so House.. bellissimi sono telefilm che possono essere seguire tralasciati anche per una settimana e rivisti..

LOST NO non può essere tralasciato se no ADDIO

Infine..

Bravi agli autori sceneggiatori, compositori di musica, agli attori.. insieme sono tutti perfetti

Ness1uno
06-13-2007, 08:15 AM
Anche a me la prima volta mi ha attratto perchè non aveva sigla. Sarà un caso ma attualmente le più belle serie NON hanno sigla (Lost, 24, Heroes).
Ma pensate che la primissima volta che facevano la pubblicità di LOST sulla Rai con scritto "prossimamente", e poi con scritto "stasera in prima visione tv" io l'avevo snobbata (e quindi NON vista) perchè fino alla seconda puntata credevo che fosse una sorta di reality su un'isola ehehe
Dopo mi hanno detto che era una serie tv e mi sono scaricato le prime due puntate.

MM is lost
06-13-2007, 01:09 PM
Non sono d'accordo con te. I tuoi amici sanno ben poco di Lost. In Lost basta che ti perdi una puntata e già sei indietro anni luce.

secondo me è una tuo opinione,cmq nn sto dicendo che nn lo seguono,solo dico che nn sono malati come noi a cercare ogni particolare e leggere ogni teoria,cioè le guardano tutte le puntate e ci muoiono sopra come noi,ma penso che alla fine sia tutto nella nostra testa,pensiamo che perdendo un episodio oppure anche solo una frase siamo fregati,mentre invece credo nn sia così;credo infatti come ho detto prima che chi guarda la serie ogni puntata ma senza starci troppo su alla fine sa le stesse cose che sappiamo noi a parità di puntate,e questo è un dato di fatto,perchè abbiamo visto gli stessi identici minuti

Ness1uno
06-13-2007, 01:37 PM
In una serie come Lost dove anche i dettagli contano? Non ne sono così convinto...

MM is lost
06-13-2007, 01:44 PM
per il momento nn sappiamo cosa conta e cosa nn conta,magari riteniamo delle cose importanti quando invece nn servono a niente.
magari scopriamo che la statua a 4 dita era semplicemente una statua messa li perchè piaceva a chi ci abitava e magari la ballerina di vetro che rompe sun sarà la chiave per scoprire l'isola(naturalmente ho estremizzato ma solo per far capire che nulla è sicuro o necessita di una spiegazione per forza).

Ness1uno
06-14-2007, 12:53 AM
E' quello che dicevo qualche tempo fa. Magari noi siamo qui a scervellarci ma in realtà la soluzione è molto più semplice di quanto crediamo ;)